Il Mondo di Mauro & Lisi

 

 

  2 dicembre 2007

 ASG Media commenta la presentazione a Rinascita

 

      Ciao ragazzi,

la presentazione presso la libreria Rinascita (Via delle Botteghe Oscure 1/3) Ŕ andata bene. Roma era semiparalizzata dallo sciopero dei mezzi e dalla manifestazione dei tassisti. Tuttavia, grazie anche alla segnalazione dell'evento da parte dei media, l'aula era semi-piena.

ASG Media ha dedicato un lungo (con 3 inserzioni) commento alla presentazione. Questi sono i link: ASG Media 1, ASG Media 2, ASG Media 3.

Io vi riporto la news qui di seguito.

Nel frattempo, mi raccomando, continuate a seguirci, perchŔ nuove interessanti avventure sono dietro l'angolo!

Kiera ;)

Da ASG Media del 2 dicembre 2007 ore 18.28

Dopo Roma, 'Il mondo di Mauro & Lisi' torna a grande richiesta a Terracina

L'interessante il dibattito avuto presso la Libreria Rinascita apre la strada al Faccia a Faccia con i ragazzi del II circolo

Continua la serie di incontri per promuovere 'Il mistero di Lussemburgo' e 'Il tesoro di Skara Brae', primi due volumi della serie editoriale per ragazzi 'Il mondo di Mauro & Lisi', incentrata sul Patrimonio dell'UmanitÓ dell'UNESCO. ideata e scritta da Diletta Nicastro e edita dalla Passepartout Edizioni.

L'autrice Diletta Nicastro ha appena messo in archivio l'interessante incontro tenutosi venerdý 30 novembre alle 18.00 presso la Libreria Rinascita a via delle Botteghe Oscure in Roma, ed ecco che Ŕ chiamata mercoledý 5 dicembre ad un altro impegno davvero stimolante: il Faccia a Faccia con le quarte e le quinte della scuola elementare II Circolo di Terracina .

"La presentazione avvenuta a Rinascita venerdý Ŕ stata davvero interessante. Nonostante Roma fosse bloccata dallo sciopero generale dei mezzi e dalla manifestazione appena rientrata da parte dei taxi, la gente Ŕ venuta numerosa per conoscere pi˙ approfonditamente 'Il mondo di Mauro & Lisi' e l'importanza del Patrimonio dell'UmanitÓ dell'Unesco. Si Ŕ parlato in principal modo della figura di Mauro, Ispettore Unesco, e dei suoi alter ego 'reali'; e dei pericoli che sta vivendo realmente Skara Brae. Questo mi ha colpito molto. Vedere come, dopo aver letto i miei romanzi, alcuni temi risveglino l'interesse della gente e spingano a riflettere e a lottare per un mondo migliore.

"Ci terrei quindi a ringraziare con il cuore la Libreria Rinascita, che non solo ha messo a disposizione la sua bellissima libreria, ma ha anche partecipato con entusiasmo al nostro progetto fin dalle prime settimane in cui Ŕ uscito e alla presentazione stessa, promuovendo l'evento in maniera eccellente. Mi farebbe davvero piacere ripetere l'evento, magari con il lancio del terzo volume della serie previsto il prossimo anno.

"Inoltre non posso non ringraziare il giornalista Marco Amabili che ha condotto l'incontro con la sua classica dialettica accattivante e riuscendo a mettere in evidenza tutte le caratteristiche principali del filo conduttore dei miei romanzi".

Mercoledý alle 15.00 un nuovo appuntamento. Questa volta a Terracina, dove, a grande richiesta, l'autrice Ŕ stata invitata dalla scuola elementare II Circolo per presentare ulteriormente i suoi scritti, dopo il grande successo ottenuto lo scorso 20 ottobre presso la libreria LibrAria.

"Devo ammettere che questo incontro mi lusinga moltissimo. E di questo devo ringraziare il Direttore Didattico Franco De Luca che fin dal primo momento che ha sentito parlare della mia serie editoriale Ŕ rimasto entusiasta ed ha spinto le sue classi a partecipare all'evento svoltosi a LibrAria. La presentazione del 20 ottobre Ŕ stato davvero bella e i ragazzi sono rimasti molto colpiti dal discorso relativo al Patrimonio. Ora il II Circolo ha deciso di fare un incontro proprio nell'Aula Magna della scuola per permettere a tutti di partecipare.

"Inoltre estendo ancora il mio ringraziamento a Maria Grazia Federici di LibrAria. Se non fosse stato per la sua passione in loco e la sua organizzazione, questo appuntamento avrebbe avuto difficoltÓ a realizzarsi.

"Ora attendo con impazienza il Faccia a Faccia di mercoledý. I ragazzi, con la loro sana curiositÓ e la loro franchezza, pongono spesso domande inaspettate e rispondere alla loro sete di sapere Ŕ davvero stimolante. Dentro di loro il rispetto per il Patrimonio nasce spontaneo, non appena si evidenzia loro l'importanza della sua esistenza. E mi piace molto lavorare su questo. In una societÓ attuale in cui spesso i monumenti non ricevono il rispetto dovuto da parte dei 'grandi' (come per esempio i fatti relativi alla Porta di Prato di Firenze e di Ponte Milvio che mi hanno colpita molto) Ŕ importante dare ai ragazzi una chiave di lettura nuova e incoraggiare il loro desiderio di tutelare quello che ci Ŕ stato tramandato dalle generazioni passate. Magari proseguendo il discorso relativo al Tempio di Giove e alla procedura di farlo entrare nel Patrimonio".

 

Torna alle news
Torna all'Home page

 

 



Complesso del Jes˙s de Tavarangue della missione Gesuita in Paraguay
Patrimonio UNESCO dal 1993